Informazioni

INFORMAZIONI GENERALI MONTE ROSA

REGIONE, METEO E ALBERGHI

In termini di area, il massiccio del Monte Rosa è considerato la più grande catena montuosa di oltre 4000 m delle Alpi. Il nome di Monte Rose probabilmente non deriva dal colore rosa che si accende spesso in serata, ma piuttosto dalla parola franco-provenzale “Rouese” per “ghiacciaio”. Qui puoi trovare informazioni utili sulle cime, la regione, tempo e hotel.

LA CATENA DEL MONTE ROSA E GRESSONEY

Le valli adiacenti sul versante italiano sono denominate da est ad ovest: Valle Anzasca / Macugnaga con il suo imponente versante est sormontato dalla Dufourspitze 4.634m, la Val Sesia con Alagna e l’altrettanto impressionante parete a sud della Punta Gnifetti 4.554 m, la Valle del Lys (valle di Lystal o Gressoney) che offre l’accesso più facile al Monte Rosa e infine la Val Ayas con Champoluc. La vetta più alta è la Dufourspitze 4634 m, che deve il suo nome al generale Guillaume-Henri Dufour. L’intero massiccio del Monte Rosa comprende 20 cime di oltre 4000 m: Dufour 4634 m, Nordend 4.609 m, Zumsteinspitze 4.563 m, Signalkuppe 4.554 m, Parrotspitze 4.432 m, Ludwigshöhe 4.341 m, Schwarzhorn 4.322 m, Balmenhorn 4.167 m, Vincent-Pyramide 4.215 m, Punta Giordani 4.046 m, Lyskamm con il vertice orientale 4527 m e il vertice occidentale 4480 m, Naso dei Lyskamm 4271m, Castore 4228 m, Polluce 4092 m e Breithorn 4164 m con le sue cinque cime: occidentale 4164 m, centrale 4159 m, orientale 4139 m, il Gendarme 4106 m e infine la Roccia Nera 4075 m.

SALITE SUL MONTE ROSA

Il Monte Rosa e il suo massiccio sono costituiti principalmente da rocce granitiche e gneiss. Questi tipi di rocce si formano in grande profondità e attestano così la formazione del Monte Rosa attraverso enormi processi tettonici.

Il nome dei vertici fu certamente influenzato anche dall’insediamento nel Medioevo da parte dei Walser (popolazioen tedesca ). Su Signalkuppe o Punta Gnifetti si trova la capanna più alta delle Alpi, il rifugio Margherita (4554 m) che viene visitato regolarmente dai maggiori centri di ricerca medica. La cabina deve la sua costruzione e il suo nome alla regina italiana d’Italia Margherita. Il primo tour documentato sulla Roccia della Scoperta (4178 m) fu intrapreso dai gressonari. La maggior parte delle cime sono state scalate da Gressoney.

Tutta la Valle del Lys, con accesso a Punta Indren (3260 m) si è evoluta negli ultimi anni, diventando così il principale punto di partenza per le scalate dei quattromila e offrono sicuramente l’accesso più facile alle vette del massiccio del Monte Rosa.

Meteo Valle d'Aosta e Gressoney

La città di Aosta è circondata da montagne che gli conferiscono un microclima con caratteristiche continentali. Il ritmo estivo invernale è generalmente più breve rispetto ad altre regioni di montagna, le estati sono molto calde per l’altitudine e spesso gli inverni iniziano molto presto. In montagna, ci sono spesso ascensori orografici invernali, parliamo di depressioni molto produttive. Nelle regioni occidentali il clima è spesso influenzato dalla regione occidentale del Monte Bianco e in inverno abbondano le precipitazioni. Maggiori informazioni su valanghe e previsioni meteo per Gressoney e Monte Rosa sono disponibili qui.

Informazioni sull'hotel

Gressoney si divide tra: Gressoney St. Jean, Gressoney La Trinité e Staffal. A Staffal partono gli impianti di risalita verso il Passo Salati e il Colle Bettaforca. Gressoney La Trinité è direttamente collegata agli impianti con una seggiovia. Gressoney St. Jean è la sede del comprensorio sciistico di Weissmatten. Una navetta collega il resort al comprensorio del Monterosa Ski. In tutti i villaggi, è disponibile un’intera selezione di hotel **, *** e ****.